Collegamenti sponsorizzati

come funziona l' IMU

Come funziona l'IMU: aliquote e agevolazioni per le diverse categorie catastali

Come funziona l'IMU: aliquote e agevolazioni per le diverse categorie catastali
Collegamenti sponsorizzati
A partire dal 1 gennaio 2012, gli italiani si trovano a fare i conti con la nuova imposta introdotta in sostituzione della vecchia ICI delle imposte Irpef sugli immobili (non soggetti a locazione) e di alcuni tribut regionali e comunali, dal decreto “Salva Italia”. Si tratta dell’IMU (Imposta municipale unica). Una novità che interesserà anche chi aveva “tirato un sospiro di sollievo” dopo la cancellazione nel 2008 dell’ICI sulla prima casa. Ma cerchiamo di fare un po’ di chiarezza sulle caratteristiche della nuova imposta, sulle aliquote e sulle detrazioni previste e sul calcolo dell'importo da pagare.
Introdotta dall’articolo 13 del DL 201/2011 in via sperimentale, l’IMU entrerà definitivamente a regime dopo il periodo di prova nel 2015.
Sono soggetti al pagamento dell’IMU i proprietari di fabbricati (compresa la prima casa) e delle relative pertinenze (corrispondenti alle unità catastali classificate come C/2, C/6 e C/7 e collegate all’abitazione principale),  di aree edificabili e terreni.
L’aliquota ordinaria per l’imposta municipale è stata fissata al 7,6 per mille, l’importo dovuto dal singolo contribuente, sarà determinato sulla base del valore della rendita catastale  rivalutata e moltiplicata per appositi coefficienti individuati dal decreto stesso.
Nel dettaglio, il valore della rendita catastale rilevato al 1 gennaio dell’anno di imposizione, dovrà essere rivalutato del 5% ed il risultato dovrà essere moltiplicato per il coefficiente corrispondente alla categoria:

- 160 per i fabbricati appartenenti al gruppo catastale  A  e alle categorie catastali  C/2,  C/6  e  C/7,  ad eccezione della categoria catastale A/10 (uffici e studi privati) per la quale il coefficiente sarà 80.
- 140 per i fabbricati del gruppo  catastale  B e alle categorie catastali C/3, C/4 e C/5
- 60 per i fabbricati appartenenti al gruppo catastale D
- 55 per i fabbricati rientranti nella categoria catastale c1
Diverso il caso dei terreni agricoli per i quali è prevista una rivalutazione del valore catastale vigente al 1 gennaio dell’anno di imposizione, pari al 25% a cui andrà applicato un coefficiente di moltiplicazione pari a 120.

Il decreto prevede l’applicazione di un’aliquota ridotta alle prime case (0,4 %) e ai fabbricati rurali ad uso strumentale (0,2 %)  e per gli immobili non produttivi di reddito fondiario (0,4 %).
I comuni potranno inoltre deliberare una riduzione fino al 3,8 % dell’aliquota sugli immobili invenduti non locati, in base a quanto previsto dall’art 56 del decreto liberalizzazioni.

Le agevolazioni previste per L’IMU sulla prima casa
Come anticipato, l’aliquota dell’imposta municipale sulla prima casa è pari allo 0,40%, i proprietari potranno inoltre usufruire di una detrazione di 200 euro (tale importo potrà essere elevato dai singoli comuni sempre nel rispetto dell’obiettivo di equilibrio del bilancio)  alla quale si somma un’ulteriore riduzione di 50 euro per ciascun figlio convivente di età non superiore a 26 anni, ma non oltre la soglia dei 400 euro.

Imu quando e come pagarla

La periodicità dei pagamenti IMU rispecchia quella della vecchia ICI, è infatti previsto il pagamento di un acconto nel mese di giugno e del saldo nel mese di dicembre.
Il pagamento dovrà essere effettuato tramite modulo f24, in base ad appositi codici contributivi che non sono stati ancora resi noti, occorre attendere ulteriori aggiornamenti da parte dell’agenzia del territorio che al momento ha messo a disposizione degli utenti un video che spiega come calcolare l’IMU

Stampa, invia via email, segnala nei tuoi social network



Lascia un commento su questa pagina:

Nome (Richiesto)
E-mail (Richiesta, non sarà pubblicata)
    Riscrivi le lettere visualizzate sulla sinistra

Collegamenti sponsorizzatiscript async src="//pagead2.googlesyndication.com/pagead/js/adsbygoogle.js">


Cerca nella tua Regione
Cerca nella tua Provincia
Collegamenti sponsorizzati

Questo sito fa uso di cookie anche di terze parti. Si rinvia all'informativa estesa per ulteriori informazioni.
Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Leggi informativa

Chiudi e accetta
Scarica gratis il video 'Trovare clienti su internet' Scarica gratis la video lezione "Trovare clienti su Internet" Trova clienti su internet

Questo sito fa uso di cookie anche di terze parti. Si rinvia all'informativa estesa per ulteriori informazioni.
Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Leggi informativa

Chiudi e accetta