Collegamenti sponsorizzati

Dia edilizia

Dia: la dichiarazione d’inizio attività edilizia

Dia: la dichiarazione d’inizio attività edilizia
Collegamenti sponsorizzati
Avete in programma qualche piccolo intervento di manutenzione edilizia o di ristrutturazione della vostra casa? Avete già provveduto a tutti gli adempimenti burocratici? Basta una semplice dimenticanza per farvi incorrere in un sanzione amministrativa o peggio in un blocco dei lavori? Ad esempio avete già presentato la Dia edilizia all’ufficio competente? Se avete ancora dei dubbi in merito Edilizia-ristrutturazioni vi propone una selezione di risorse online per conoscere tutto ciò che dovete sapere sulla Dia.
Per chi si ritrova per la  prima volta a dover affrontare dei lavori di manutenzione straordinaria o ristrutturazione della propria casa, può essere difficile orientarsi tra le varie pratiche da sbrigare per ottenere le necessarie autorizzazioni.
Tanto per cominciare, nel caso fosse la prima volta che ne sentite parlare, la DIA è la dichiarazione d’inizio attività edilizia.
Questa pratica amministrativa è stata introdotta con la legge n.47/85 che ed è attualmente regolata dal  testo unico in materia di edilizia integralmente disponibile (D.P.R. 380/2001). Il testo di legge prevede l’obbligo di richiesta della DIA edilizia per le opere di manutenzione straordinaria, restauro conservativo e ristrutturazione edilizia. A seguito delle modifiche apportate al testo unico dall’approvazione della legge L.443/01, è stata introdotta la cosidetta Super DIA, applicabile anche alle opere di nuova costruzione.  Nel caso in cui desideraste approfondire, il testo unico in materia di edilizia è integralmente disponibile su Altalex.com, quotidiano online di informazione giuridica, riuscirete ad individuare con facilità il documento utilizzando il motore di ricerca presente all’interno della homepage.
In alternativa potreste consultare la breve guida semplificata alla DIA disponibile nella sezione “servizi” di Professioneimmobili.it, sito web dell’omonima società di consulenza, con sede a Roma e a Milano, specializzata nei servizi connessi all’edilizia e al settore immobiliare.
Oppure potreste consultare le informazioni disponibili su Softwareparadiso.it  sito web di una società che si occupa di sviluppo di software ma fornisce anche servizi di informazione online nell’ambito dell’edilizia. Accedendo alla sezione studio tecnico, dalla guida alla navigazione, troverete uno scheda descrittiva dettagliata della DIA.
La dichiarazione di inizio attività edilizia, deve essere firmata da un tecnico abilitato ( la pratica dovrà infatti essere corredata di un progetto grafico che testimoni lo stato attuale della struttura su cui si andrà ad intervenire e quello che sarà il suo aspetto a conclusione dei lavori), e presentata presso l’ufficio tecnico del comune trenta giorni prima dell’inizio dei lavori.
DIA edilizia: la modulistica per il progettista
La modulistica necessaria per denunciare l’inizio dei lavori edili è facilmente reperibile online. Potreste ad esempio cominciare verificando all’interno di Italia.gov.it, portale nazionale del cittadino, se il vostro comune di residenza rientra nell’elenco degli enti che mettono a disposizione su internet moduli già predisposti per la DIA edilizia. Il portale si propone come risorsa online per rendere più agevole l’interazione tra il cittadino e la pubblica amministrazione, per verificare la disponibilità dei moduli non dovrete far altro che accedere alla sezione moduli online nella home page e selezionare l’area tematica casa-costruzione e ristrutturazione. Accederete all’elenco completo delle pratiche richieste per l’ambito dell’edilizia privata , scegliendo nella lista la DIA, potrete utilizzare lo strumento di ricerca per scaricare la modulistica predisposta dal vostro comune.
Se il modulo di cui avete bisogno è il modello DIA per la denuncia di inizio attività per installazione, ampliamento, trasformazione e manutenzione di impianti, potreste scaricarlo in formato pdf anche da Moduli.it, il portale della modulistica. In alternativa il sito web dell’associazione produttori tegole in cemento, ( nella sezione moduli dell'area servizio tecnico legale), mette a disposizione degli specchietti illustrativi
in base ai quali impostare la documentazione da consegnare alla pubblica amministrazione.
Naturalmente, anche se non sempre disponibili online, ogni comune è provvisto della propria modulistica specifica, in formato cartaceo, per la denuncia di inizio attività edilizia come per ogni altra pratica amministrativa.

Stampa, invia via email, segnala nei tuoi social network



Lascia un commento su questa pagina:

Nome (Richiesto)
E-mail (Richiesta, non sarà pubblicata)
    Riscrivi le lettere visualizzate sulla sinistra

Collegamenti sponsorizzati


Cerca nella tua Regione
Cerca nella tua Provincia
Collegamenti sponsorizzati

Questo sito fa uso di cookie anche di terze parti. Si rinvia all'informativa estesa per ulteriori informazioni.
Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Leggi informativa

Chiudi e accetta
Scarica gratis il video 'Trovare clienti su internet' Scarica gratis la video lezione "Trovare clienti su Internet" Trova clienti su internet

Questo sito fa uso di cookie anche di terze parti. Si rinvia all'informativa estesa per ulteriori informazioni.
Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Leggi informativa

Chiudi e accetta