Collegamenti sponsorizzati

Pimus ponteggi

Pimus ponteggi, più sicurezza in cantiere

Pimus ponteggi, più sicurezza in cantiere
Collegamenti sponsorizzati
La redazione del Pimus è uno degli obblighi introdotti dal legislatore, nell'ambito delle recenti modifiche apportate alla normativa vigente in materia di sicurezza sul lavoro in cantiere. Vediamo insieme quali sono le caratteristiche di questo strumento e  le risorse disponibili online per le aziende tenute a redigere il Pimus, per lo svolgimento di lavori in cantieri temporanei per i quali è previsto l'utilizzo di ponteggi, dagli esempi ai software dedicati per la stesura del documento.
Pimus ponteggi : informazioni generali
L'entrata in vigore del dlgs 253/2003, integrativo della precedente normativa, ha introdotto nuove norme relative ai requisiti minimi di sicurezza per l'utilizzo di attrezzature durante l'esecuzione di lavori in quota. In particolare il nuovo testo di legge pone l'attenzione sui casi in cui, per lo svolgimento di lavori edili, è previsto l'impiego di scale a pioli, ponteggi e sistemi di accesso e posizionamento tramite funi, introducendo l'obbligo alla redazione del PIMUS da parte delle aziende alle quali sono demandate le operazioni di montaggio e smontaggio del ponteggio in cantiere.
Il PIMUS ( Piano di Montaggio Uso e Smontaggio dei ponteggi), deve essere predisposto prima dell'inizio delle operazioni di montaggio del ponteggio, in aggiunta al POS e al PSC, documenti indispensabili per l'avvio dei lavori in cantiere.
Il PiMUS non deve essere confuso con un documento di valutazione dei rischi.
Si tratta di un documento operativo, a disposizione degli addetti ai lavori, in cui deve essere riportata la concreta procedura di montaggio e smontaggio o di eventuale trasformazione del ponteggio. Il Pimus deve  inoltre contenere informazioni sui parametri di impiego, sulle manutenzioni e le verifiche da eseguire in fase di utilizzo.
Viene redatto con l'obiettivo di garantire la sicurezza degli addeti al montaggio e allo smontaggio; di chi utilizzerà il ponteggio per lo svolgimento dei lavori in cantiere;
e per la sicurezza di persone terze (lavoratori e non).
Deve essere presentato solo in caso di utilizzo di ponteggi metallici fissi, ponteggi in legname, piani di carico, ponti su ruote a condizione che si operi a più di 2 metri di altezza rispetto ad un piano stabile.
Pimus ponteggi: schede, esempi, software
Le risorse disponibili online per le aziende edili, tenute a redigere il Pimus sono numerose.
Ad esempio su Pimus.net, sito web interamente dedicato al Piano per il montaggio, l'uso e lo smontaggio dei ponteggi, troverete una serie di informazioni utili per la compilazione del documento e potrete acquistarne direttamente online una versione editale in formato word.
In alternativa, per adempiere con facilità ai vostri obblighi potreste affidarvi ad una guida pratica alla compilazione del pimus per i ponteggi, potrete facilmente individuare quella più adatta alle vostre esigenze, utilizzando Tutorials-search-engine.com, motore di ricerca per tutorial  ed esempi guidati online.
Utilizzando “Pimus” come chiave di ricerca in pochi secondi avrete un elenco delle guide pimus e dei modelli disponibili online in formato .pdf da scaricare gratuitamente.
Non mancano naturalmente soluzioni software dedicate per agevolare la compilazione del documento, come Certus ad esempio, programma per la stesura del Pimus per i ponteggi, aggiornato rispetto al dlgs 106/2009, integrativo del Testo unico per la sicurezza sul lavoro. Il software consente di ottenere il documento direttamente dal disegno del  ponteggio o da una foto dell'edificio.
Oppure come Pimus Net, software per per la redazione del Piano di Montaggio, Smontaggio e Trasformazione dei ponteggi sviluppato dal consorzio infotel. Accedendo alla sezione dedicata ai software per la sicurazza nei cantieri del sito web dell'azienda, potrete scaricare il programma in versione demo gratuita per sperimentarne i vantaggi.

Pimus ponteggi: formazione per la sicurezza
La legge prevede che le operazioni di montaggio, verifica, trasformazione e smontaggio dei ponteggi, avvengano ad opera di addetti adeguatamente formati e sotto la supervisione di preposti. Il decreto precedentemente citato ha infatti introdotto l'obbligo a seguire specifici corsi di formazione per lo svolgimento di attività in cantiere sui ponteggi. Diversi centri di formazione propongono corsi di formazione per gli addetti ai lavori, con moduli dedicati alla redazione del pimus per i ponteggi, tra questi vi citiamo a titolo di esempio  i corsi per il conseguimento del patentino di montaggio e smontaggio dei ponteggi organizzati dalla Giamil srl, o dal centro formazione e certificazione Coid.
Si tratta di corsi di formazione della durata di 28 ore, suddivise in tre moduli: giuridico amministrativo, tecnico e pratico è inoltre prevista la frequenza a moduli di aggiornamento ogni 4 anni.

Stampa, invia via email, segnala nei tuoi social network



Lascia un commento su questa pagina:

Nome (Richiesto)
E-mail (Richiesta, non sarà pubblicata)
    Riscrivi le lettere visualizzate sulla sinistra

Collegamenti sponsorizzati

Argomenti Correlati



Cerca nella tua Regione
Cerca nella tua Provincia
Collegamenti sponsorizzati

Questo sito fa uso di cookie anche di terze parti. Si rinvia all'informativa estesa per ulteriori informazioni.
Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Leggi informativa

Chiudi e accetta
Scarica gratis il video 'Trovare clienti su internet' Scarica gratis la video lezione "Trovare clienti su Internet" Trova clienti su internet

Questo sito fa uso di cookie anche di terze parti. Si rinvia all'informativa estesa per ulteriori informazioni.
Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Leggi informativa

Chiudi e accetta